L’esame della vista

L’esame del visus costituisce solitamente la prima parte della visita oculistica, ed è sicuramente la parte più famosa.

Un comune fraintendimento vuole che sia la parte più importante, finalizzata alla prescrizione degli occhiali. Dal punto di vista del Medico Oculista invece, la misurazione della vista è principalmente un indice generale della salute dell’occhio.

autorefL’esame inizia con l’autorefrattometria, un esame in cui un apparecchio automatizzato misura l’occhio e fornisce dati di massima sulle lenti di cui l’occhio ha bisogno per raggiungere la visione più nitida.

Il paziente si siede quindi su una poltrona posta ad una distanza nota dalla tabella che presenta le lettere e gli viene chiesto di leggerle, prima con un occhio, con o senza lenti correttive, e poi con l’altro.

test frameSuccessivamente viene misurata la visione per vicino, tramite la lettura di testi i cui caratteri hanno una dimensione nota.

Tramite questo esame si misura dunque l’acuità visiva, ovvero la capacità di distinguere due segni fra loro distinti (le linee di cui si compongono le lettere).

Lascia un commento