Cataratta, istruzioni per l’uso

Vademecum per il paziente

Il ricovero

Il ricovero non è necessario, l’intervento si esegue in regime ambulatoriale ed il paziente lascia il reparto dopo poco tempo dalla fine dell’operazione.

L’anestesia

L’anestesia è topica, ovvero ottenuta instillando un collirio alcuni minuti prima dell’intervento.

La durata

L’operazione dura normalmente meno di dieci minuti.

Come comportarsi durante l’intervento

Nel breve tempo dell’operazione il paziente è steso su un lettino. Il viso e l’occhio non operato vengono coperti con un velo di carta, che consente di respirare liberamente. L’occhio operato viene tenuto aperto con un’apposita pinza (blefarostato) e il paziente deve cercare di rimanere immobile e di fissare la luce del microscopio operatorio.

Dopo l’intervento

Al termine dell’operazione si viene fatti accomodare su una poltrona e lasciati riposare per qualche decina di minuti. Al termine del periodo di ripresa, l’occhio viene medicato con dei colliri e protetto con una conchiglia di plastica trasparente che va tenuta fino al controllo della mattina dopo.

A casa dopo l’intervento

Per i primi 30 giorni dopo l’operazione è necessario:

  • seguire la terapia prescritta, che usualmente consiste in colliri da instillare tre volte al giorno.
  • osservare il risposo, specialmente nella prima settimana. Ogni centro chirurgico ha le sue specifiche raccomandazioni, ma le attività da evitare sono principalmente chinarsi, sollevare pesi, mettere l’occhio a rischio di traumi o a contatto con oggetti non puliti. È utile indossare un occhiale scuro quando si esce di casa.

Disturbi normali

Nei primi giorni dopo l’operazione la vista può oscillare e tende a stabilizzarsi entro un mese.

È assolutamente normale non vedere bene da vicino. Per leggere sarà necessario l’occhiale che verrà prescritto circa un mese dopo l’operazione.

È molto comune percepire un lieve bruciore o la sensazione di avere un corpo estraneo nell’occhio. Questo è legato alle ferite chirurgiche che devono avere il tempo di rimarginarsi.

Lascia un commento